more_horiz

Prendersi cura della nostra Casa Comune

Collaborare, con profondità evangelica, nella protezione e nel rinnovamento della creazione di Dio

La realtà

Come mai prima d’ora, la creazione oggi grida e lotta per essere liberata (cfr. Romani 8, 19-22). La crisi ambientale odierna colpisce in modo particolare i poveri e i più vulnerabili. I cristiani e tutte le persone di buona volontà devono agire con urgenza. Intere nazioni e popoli hanno bisogno di una conversione ecologica se vogliamo essere dei custodi leali di questo meraviglioso pianeta. Possiamo ancora cambiare il corso della storia.

Il sogno di Dio

La nostra fede esige che la creazione sia custodita e rinnovata. Un modo di vivere completamente nuovo si apre come conseguenza di un rapporto personale e appassionato con Gesù. Abbiamo la grazia di trascendere noi stessi (cfr Laudato Si', 208). Abbiamo nuove forze per prenderci cura degli altri e del creato (cfr LS, 217). Possiamo vivere con un nuovo orizzonte, abbracciando la visione di Gesù del Regno di Dio, di un mondo e di un ecosistema rinnovato e trasformato dove siamo tutti fratelli e sorelle, responsabili gli uni verso gli altri.

«Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona. E fu sera e fu mattina: sesto giorno»
Genesi 1, 31

La nostra risposta

In questo momento cruciale della storia mondiale, la Compagnia di Gesù si impegna a rispondere a questa chiamata del nostro Creatore nei prossimi dieci anni. In particolare

I nostri centri di istruzione superiore vogliono individuare le aree nelle quali possono fare la differenza e contribuire a trasformare le menti e i cuori.

I nostri centri di ricerca sociale studieranno le cause profonde, in collaborazione con il settore dell’istruzione superiore e con altri soggetti che condividono le nostre preoccupazioni.

Le scuole possono fare in modo che le nuove generazioni siano sensibilizzate e possano integrare questo tema con la loro fede.

I centri spirituali e pastorali, le parrocchie e le cappellanie possono lavorare insieme per evidenziare la consapevolezza della chiamata di Dio in questo campo.

 

Partecipare attivamente

• Ascolta la chiamata di Dio con questa preghiera.

• Agisci responsabilmente, ricicla i rifiuti, non sprecare acqua ed energia, acquista prodotti eco-compatibili.

• Sostieni politiche di sostenibilità ambientale.

• Tieniti informato/a sulle questioni ecologiche con Ecojesuits.

• Sii di ispirazione per altri condividendo questo sito con i tuoi amici.

Il Cantico delle Creature
di San Francesco di Assisi

Tu sia lodato, mio Signore, insieme a tutte le creature specialmente il fratello sole,
il quale è la luce del giorno, e tu attraverso di lui ci illumini.
Ed esso è bello e raggiante con un grande splendore: simboleggia te, Altissimo.
Tu sia lodato, o mio Signore, per sorella luna e le stelle:
in cielo le hai formate, chiare preziose e belle.
Tu sia lodato, mio Signore, per fratello vento,e per l’aria e per il cielo;
quello nuvoloso e quello sereno e ogni tempo
tramite il quale dai sostentamento alle creature.
Tu sia lodato, mio Signore, per sorella acqua,
la quale è molto utile e umile, preziosa e pura.
Tu sia lodato, mio Signore, per fratello fuoco,
attraverso il quale illumini la notte. E’ bello, giocondo, robusto e forte.
Tu sia lodato, mio Signore, per nostra sorella madre terra,
la quale ci dà nutrimento, ci mantiene e produce diversi frutti con fiori colorati ed erba.
Tu sia lodato, mio Signore,
per quelli che perdonano in nome del tuo amore e sopportano malattie e sofferenze.
Beati quelli che le sopporteranno in pace, perchè saranno incoronati.
Tu sia lodato, mio Signore, per la nostra morte corporale,
dalla quale nessun uomo vivente può scappare:
Lodate e benedicete il mio Signore, ringraziatelo e servitelo con grande umiltà.

Genesi, capitolo 1

“E Dio vide che era cosa buona.”

Papa Paolo VI, Octogesima Adveniens, 1971, 21

“Attraverso uno sfruttamento sconsiderato della natura, egli rischia di distruggerla e di essere a sua volta vittima di siffatta degradazione.”

Il patriarca Bartolomeo, citato in Laudato Si’, 8

“Che gli esseri umani distruggano la diversità biologica nella creazione di Dio; che gli esseri umani compromettano l’integrità della terra e contribuiscano al cambiamento climatico, spogliando la terra delle sue foreste naturali o distruggendo le sue zone umide; che gli esseri umani inquinino le acque, il suolo, l’aria: tutti questi sono peccati.”

  • expand_more
    Cosa posso fare?
    Idee concrete per le prossime tappe

    • Ascolta la chiamata di Dio con questa preghiera.

    • Agisci responsabilmente, ricicla i rifiuti, non sprecare acqua ed energia, acquista prodotti eco-compatibili.

    • Sostieni politiche di sostenibilità ambientale.

    • Tieniti informato/a sulle questioni ecologiche con Ecojesuits.

    • Sii di ispirazione per altri condividendo questo sito con i tuoi amici.

  • expand_more
    Come posso pregare?
    Suggerimenti per la preghiera

    Genesi, capitolo 1

    “E Dio vide che era cosa buona.”

    Papa Paolo VI, Octogesima Adveniens, 1971, 21

    “Attraverso uno sfruttamento sconsiderato della natura, egli rischia di distruggerla e di essere a sua volta vittima di siffatta degradazione.”

    Il patriarca Bartolomeo, citato in Laudato Si’, 8

    “Che gli esseri umani distruggano la diversità biologica nella creazione di Dio; che gli esseri umani compromettano l’integrità della terra e contribuiscano al cambiamento climatico, spogliando la terra delle sue foreste naturali o distruggendo le sue zone umide; che gli esseri umani inquinino le acque, il suolo, l’aria: tutti questi sono peccati.”

    Il Cantico delle Creature
    di San Francesco di Assisi

    Tu sia lodato, mio Signore, insieme a tutte le creature specialmente il fratello sole,
    il quale è la luce del giorno, e tu attraverso di lui ci illumini.
    Ed esso è bello e raggiante con un grande splendore: simboleggia te, Altissimo.
    Tu sia lodato, o mio Signore, per sorella luna e le stelle:
    in cielo le hai formate, chiare preziose e belle.
    Tu sia lodato, mio Signore, per fratello vento,e per l’aria e per il cielo;
    quello nuvoloso e quello sereno e ogni tempo
    tramite il quale dai sostentamento alle creature.
    Tu sia lodato, mio Signore, per sorella acqua,
    la quale è molto utile e umile, preziosa e pura.
    Tu sia lodato, mio Signore, per fratello fuoco,
    attraverso il quale illumini la notte. E’ bello, giocondo, robusto e forte.
    Tu sia lodato, mio Signore, per nostra sorella madre terra,
    la quale ci dà nutrimento, ci mantiene e produce diversi frutti con fiori colorati ed erba.
    Tu sia lodato, mio Signore,
    per quelli che perdonano in nome del tuo amore e sopportano malattie e sofferenze.
    Beati quelli che le sopporteranno in pace, perchè saranno incoronati.
    Tu sia lodato, mio Signore, per la nostra morte corporale,
    dalla quale nessun uomo vivente può scappare:
    Lodate e benedicete il mio Signore, ringraziatelo e servitelo con grande umiltà.

  • expand_more
    In che modo posso tenere i contatti?
    Approfondisci la conoscenza
Le preferenze apostoliche stimolano il vescovo di Inongo Mag 2 , 2019

Incontro con l'unico vescovo gesuita della Repubblica Democratica del Congo Durante la visita del Padre Generale in Africa...

Dalla “potenzialità” alla “realtà” per il futuro alimentare nella RDC Apr 30 , 2019

Facoltà di Scienze agrarie e veterinarie di Kimwenza “Sosteniamo i giovani nella ricerca di soluzioni innovative ai...

Una parrocchia “verde” nel cuore di Mumbai Mar 11 , 2019

La leadership del P. Vincent Vaz ha contribuito a una sensibilizzazione non ancora molto diffusa. Nel cuore di una città...