“Il gesuita è un servitore della gioia del Vangelo”(Papa Francesco, 36ª Congregazione Generale, novembre 2016)

Chi siamo

La Compagnia di Gesù è stata fondata nel 1540 da Sant’Ignazio di Loyola e dai suoi compagni. La missione dei gesuiti è una missione di riconciliazione, che opera perché uomini e donne possano riconciliarsi con Dio, con loro stessi, l’uno con l’altro e con la creazione di Dio.

Storia

La Compagnia di Gesù è stata fondata nel 1540 da Sant’Ignazio di Loyola con l’approvazione del Papa Paolo III. Ignazio aveva raccolto intorno a sé un energico gruppo di uomini colti, che non desideravano altro che aiutare gli altri a trovare Dio nella propria vita. Il progetto originario di Ignazio era che i gesuiti viaggiassero come missionari, predicando e amministrando i sacramenti ovunque vi fosse speranza di apportare un bene più grande. Fin dalla sua fondazione l’Ordine è cresciuto, dai primi dieci compagni a più di 16.000 gesuiti in tutto il mondo.

 
 

Congregazioni Generali recenti

In accordo con l’appello del Concilio Vaticano II, la 31ª Congregazione Generale riprese l’ispirazione originaria di Sant’Ignazio e dei suoi primi compagni. Guidata dal Padre Generale Pedro Arrupe, si concentrò in maniera intensa sulla preghiera personale e su un profondo rinnovamento della vita comunitaria. La 32ª Congregazione Generale, nel 1975, seguendo l’appello del Sinodo dei Vescovi, mise l’accento sullo stretto legame tra il servizio della fede e la promozione della giustizia. La 33ª Congregazione Generale elesse un nuovo Superiore Generale e stabilì che il dialogo con le culture fosse essenziale per qualsiasi evangelizzazione. La 34ª Congregazione Generale fece una profonda riflessione su molti aspetti della vita dei gesuiti così come sull’aggiornamento delle loro norme. La 35ª Congregazione Generale accettò le dimissioni del Padre Generale Peter-Hans Kolvenbach dopo 24 anni, ed emise un importante documento sull’identità dei gesuiti: “Un fuoco che accende altri fuochi”. La 36ª Congregazione Generale ha eletto il Padre Arturo Sosa Superiore Generale, il primo ad assumere questo ruolo che provenga dall’America Latina.